Categorie
detrazione fiscale

Ci sono due strade per cogliere le agevolazioni fiscali sul solare termico: la detrazione per il risparmio energetico e l'incentivo del Conto Termico.

Due strade molto diverse, l'incentivo del Conto Termico si pu˛ richiedere per l'installazione di collettori e sistemi solari termici e in caso di sostituzione di uno scaldacqua elettrico con uno a pompa di calore. Il rimborso - del 40% (fino ad un massimo di 700 euro) per gli scaldacqua a pompa di calore o in base alla superficie lorda dei collettori solari - se inferiore ai 600 euro Ŕ erogato in un anno, se superiore entro i cinque anni.

L'Eco Bonus comprende invece la possibilitÓ di detrarre a livello fiscale il 50% o il 65% delle spese sostenute e comprende interventi pi¨ ampi (ristrutturazioni, acquisto elettrodomestici per l'abitazione ristrutturata); la detrazione sarÓ spalmata nell'arco di 10 anni in altrettante quote di pari importo.

 

COME SCEGLIERE TRA I DUE INCENTIVI?
La convenienza di uno rispetto all'altro va valutata fondamentalmente in base alla spesa che si andrÓ a sostenere: per investimenti contenuti, infatti, sarÓ preferibile ricevere un'unica rata (seppu inferiore) nel giro di uno-due anni come prevede il Conto Termico. In caso di spese pi¨ elevate, invece, il rimborso varierÓ sensibilmente, diventando molto pi¨ consistente con l'Eco Bonus, e quindi anche la singola rata annuale (un decimo del rimborso complessivo) sarÓ significativa.

I nostri marchi

Tutti i contenuti sono di proprietÓ Energy DueGi srl

Cookie Policy